Firma elettronica dei documenti

Creare una firma png per firmare documenti in pdf:
quando farlo?

Immagine creare firma png
Stefano Negrinia

Stefano Negrini

Business Developer

Illustration: Mélusine Vilars

Abbiamo finalmente chiuso l’accordo e siamo pronti per firmare il contratto in pdf; oppure, stiamo per fare il colloquio della nostra vita, e l’azienda ci chiede di firmare online dei documenti per il trattamento dei dati personali. Situazioni classiche della vita di tutti i giorni, in cui ci chiediamo: e adesso come faccio a firmare il documento online? Molti di noi, a questo punto, provano ad aggiungere una foto della firma in formato .png al pdf, ma non sempre (anzi, quasi mai!) questa è la soluzione migliore. Vediamo perché!

Cosa è il formato .png e perché sembra ideale per creare la propria firma?

Il formato .png altro non è che un formato immagine di file utilizzato in informatica per la memorizzazione di immagini. Creare una firma in formato .png è il modo più semplice per digitalizzare la nostra firma: può essere realizzata partendo dalla scansione di un’immagine della propria firma su carta, ma anche disegnandola con il puntatore del mouse, un trackpad o con un tablet o una tavoletta grafica.

È un formato apparentemente indicato per creare l’immagine .png della propria firma fondamentalmente per tre motivi: è capace di immagazzinare immagini in modo lossless, ossia senza perdere alcuna informazione; supporta la trasparenza mediante un canale alfa dedicato (e rende quindi l’immagine della firma esteticamente “più bella”); è un formato ormai accettato dai principali programmi di grafica (da Photoshop e Illustrator a quelli per aprire e modificare i pdf come ad esempio Acrobat Reader, come vedremo nel prossimo paragrafo!).

Inserire una firma in formato .png in un documento pdf, è possibile?

Sì, inserire una firma in formato .png in un pdf è possibile, e esistono programmi specifici a venirci in aiuto. Il più diffuso è Acrobat Reader, che ha una funzione specifica per firmare i documenti in formato pdf: la funzione “compila e firma”. 

Con questa funzione, è possibile digitare la propria firma - quindi il proprio nome - con la tastiera, scegliere uno stile calligrafico e salvare, in modo da creare l’immagine della firma in .png. Da questo momento in poi, la firma in formato immagine sarà sempre disponibile, e sarà possibile inserirla nel documento semplicemente cliccando sopra l’apposito spazio firma.

Esistono poi altri programmi, oltre ad Acrobat Reader, per aggiungere una firma in formato immagine .png sui pdf o documenti in formato digitale: tra questi, ad esempio, Nitro PDF Pro o Anteprima di MacOs.

La firma in formato .png: esteticamente bella, ma non ha valore legale.

Inserire un’immagine della nostra firma in formato .png nei documenti pdf che dobbiamo firmare è sicuramente un’ottima soluzione a livello grafico ed estetico, ma ha un problema: la firma in formato .png non ha valore legale! 

Infatti, la firma in formato .png non è altro che una semplice immagine: ovvero, la sua creazione non prevede l’uso di strumenti crittografici capaci di garantire l’autenticità, l’integrità e il valore giuridico della firma stessa.

Firmare un pdf con valore legale: la firma in formato .png vs la firma elettronica.

La firma elettronica è l’unico formato, tra le firme digitali, per firmare un documento pdf in modo che questo abbia pieno valore legale: rispetto a una semplice firma in formato .png, infatti, la firma elettronica - effettuata con uno strumento apposito come Yousign - contiene al suo interno un file definito “busta crittografica”, che viene generato automaticamente durante il processo di creazione della firma e che ne garantisce la validità legale.

Acrobat Reader, comunque, può essere utile anche in questo caso, perché ci aiuta a capire se un documento che abbiamo ricevuto è stato firmato con la firma elettronica o con una semplice immagine di firma, e quindi a verificare se questo abbia effettivamente valore legale: quando apriremo il file con Acrobat Reader, infatti, comparirà una spunta verde se tutte le firme sono state realizzare con un processo di firma elettronica con valore legale.

La firma elettronica di Yousign: bella come una firma in .png, ma con pieno valore legale!

Assicurarsi il valore legale della firma non significa, però, rinunciare alla “bellezza estetica” che avremmo se firmassimo il documento con una semplice firma in formato .png. 

Infatti, la firma elettronica di Yousign prevede entrambe le cose: da un lato, firmando il documento con Yousign, si garantisce un processo legale e la creazione della chiave crittografica che verrà automaticamente “inserita” nel documento pdf; dall’altro, la piattaforma creerà per noi un’immagine in formato .png di una firma autografa, che sarà l’immagine .png che verrà poi aggiunta al documento pdf. 

Così, avremo un documento firmato in modo perfettamente legale, con una firma autografa.

Vuoi provare a firmare un documento con noi? Puoi farlo con la nostra demo gratuita!

Prenota una demo Yousign Prenota una demo Yousign