Firma elettronica dei documenti

Cos' è il RUI: definizione e approfondimenti

Immagine elenco
Raffaella Torriero

Raffaella Torriero

Customer Success Officer @Yousign

Illustration: Léa Coiffey

In questo articolo ci concentreremo sul RUI, il cui acronimo vuol dire “Registro Unico degli Intermediari Assicurativi”. Esamineremo in dettaglio la procedura di iscrizione alle sue categorie, come trovare facilmente gli intermediari iscritti al registro e come cancellare l’iscrizione in caso di necessità. Ti ricordiamo che l’iscrizione a questo albo è obbligatoria per poter svolgere l’attività di intermediazione assicurativa in Italia e nei paesi dell’Unione Europea sotto il regime di libera prestazione - e dopo aver precedentemente e anticipatamente informato l’IVASS -. Infine, parleremo di come la Yousign e la firma elettronica stia rivoluzionando il settore assicurativo in Italia.

Sei pronto per scoprire di più sul RUI? Buona lettura!

Il RUI: una panoramica e le sue sezioni

Come già definito in precedenza, il RUI (Registro Unico degli Intermediari Assicurativi)  è un albo - disponibile dal 1° febbraio 2007 - in cui vengono stilati e sono iscritti tutti gli intermediari assicurativi che vogliono esercitare la loro professione sul territorio italiano residenti o con sede legale in Italia. 

Questo albo è stato istituito dal Codice delle Assicurazioni, in attuazione della Direttiva 2002/92/CE sull’intermediazione assicurativa ed ha lo scopo di listare “tutti coloro che a qualsiasi titolo intervengono e operano nella filiera della distribuzione assicurativa”. (fonte: www.a1life.it

Il RUI è tutelato dall’IVASS ovvero l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioniche opera per garantire l’adeguata protezione degli assicurati e della professione assicurativa in generale.

Chi sono quindi gli iscritti al RUI?

Gli iscritti al RUI possono essere delle persone fisiche o giuridiche che operano nell’ambito assicurativo e della distribuzione assicurativa.

Se l’ente iscritto al registro è una persona fisica, i dati riportati nell'albo saranno le sue informazioni anagrafiche, numero e data di iscrizione al registro e la denominazione sociale delle imprese di assicurazione di cui sono intermediari. Se l’ente iscritto al registro è una persona giuridica i dati presenti nell’albo saranno la ragione e/o denominazione sociale dell’entità, la sede legale e le sedi secondarie - se presenti -, il numero e la data di iscrizione.

Quali sono le diverse sezioni del RUI?

Il Registro Unico degli Intermediari Assicurativi è diviso in 6 sezioni differenti:

👉 Sezione A: gli agenti di assicurazioni

In questa sezione sono iscritti tutti gli agenti che agiscono in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione o riassicurazione. Il superamento di un esame pubblico è necessario alle persone fisiche per iscriversi a questa categoria, mentre per le persone giuridiche è necessario un capitale sociale di almeno 120.000 EUR.


👉 Sezione B: i broker assicurativi

In questa sezione è presente un elenco di tuttii broker assicurativi in attività sul territorio italiano. I broker assicurativi hanno il compito di fare da mediatore tra le compagnie di assicurazioni ed i propri clienti/ stakeholder, per trovare le soluzioni assicurative più adatte ai bisogni della loro clientela.
Anche in questo caso il superamento di un esame pubblico è necessario alle persone fisiche per iscriversi, mentre per le persone giuridiche è necessario un capitale sociale di almeno 120.000 EUR.


👉 Sezione C: i produttori diretti di imprese di assicurazione

Gli iscritti a questa sezione sono Produttori Diretti, ovvero gli agenti che esercitano l’intermediazione assicurativa nel campo infortuni e malattia e nel campo vita per conto e responsabilità di un’impresa di assicurazione.
Per iscriversi a questa categoria alcuni dei requisiti necessari sono il godimento dei diritti civili, il possesso dei requisiti di onorabilità ed il conseguimento di una formazione professionale adeguata ai contratti intermediati ed all'attività svolta.


👉 Sezione D: le banche, gli intermediari finanziari individuati dall’articolo 106 del Testo Unico Bancario, gli istituti di pagamento specificati nell’articolo 114 del Testo Unico bancario, le società di Intermediazione Mobiliare e Poste italiane

Per essere iscritti a questa categoria devono possedere i requisiti di onorabilità ed essere dotati di professionalità teorica e pratica in materia assicurativa, finanziaria e bancaria.

  • Quote


👉 Sezione E: gli addetti all’attività assicurativa che operano al di fuori degli intermediari già iscritti nelle sezioni A, B, D e F – ad esempio i subagenti)

In questa sezione sono iscritti, ad esempio, quegli intermediari assicurativi che operano su incarico di un altro intermediario o alcuni intermediari assicurativi a titolo accessorio. In questo caso per poter effettuare l’iscrizione sarà necessaria la prova di una formazione professionale conseguita dall’ente e adeguata ai contratti intermediati e all’attività svolta dagli stessi.


👉 Sezione F: gli intermediari assicurativi a titolo accessorio che assumono l’incarico da una o più imprese di assicurazione – un esempio sono le agenzie viaggi o le società di noleggio

Per essere iscritti a questa categoria le persone fisiche devono beneficiare del godimento dei diritti civili e possedere i requisiti di onorabilità e professionalità associati a questa categoria. Le persone giuridiche invece devono necessariamente avere sede legale in Italia, non essere enti pubblici e non aver affidato la responsabilità dell’attività di distribuzione ad almeno una persona fisica iscritta nella sezione F del registro.

Come cercare gli intermediari iscritti al RUI

Per poter cercare una persona fisica o una persona giuridica utilizzando il RUI, basterà recarsi sul sito dell’IVASS nella sezione dedicata al Registro Unico degli Intermediari Assicurativi, il cui link è disponibile cliccando qui.

Cliccando sul link citato, la seguente schermata apparirà e ti permetterà quindi di effettuare una ricerca specifica degli intermediari assicurativi operanti in Italia tramite dei criteri specifici:

  • Screenshot RUI ricerca

Per quanto riguarda le persone fisiche, dopo una ricerca sul RUI, potrai ottenere i dati seguenti:

  • nome e cognome,
  • luogo e data di nascita,
  • numero e data di iscrizione,
  • la denominazione sociale delle imprese di assicurazione per cui essi svolgono l'attività di intermediazione - se necessario-, 
  • la tipologia dell'attività di distribuzione esercitata, - ovvero se è assicurativa o riassicurativa- ,
  • la qualifica di esercizio dell'attività distributiva, ovvero se operano individualmente o se operano in qualità di responsabili dell'attività di distribuzione di società iscritte nella sezione A, B o F - per le società nella sezione B è necessario indicare i rappresentanti legali, amministratori delegati o direttori generali di società iscritte nella medesima sezione - ,
  • l'eventuale attività in altri Stati membri estesa agli iscritti nella sezione E,
  • nel caso di temporanea inattività, la data di inizio e l'eventuale termine.
    (fonte: intermediariassicurativi.it

Per quanto riguarda le persone giuridiche, dopo una ricerca sul RUI potrai ottenere i dati seguenti:

  • ragione o denominazione sociale,
  • sede legale ed eventuali sedi secondarie,
  • numero e data di iscrizione,
  • gli eventuali Stati Membri in cui operano in regime di stabilimento o di libera prestazione,
  • nel caso di temporanea inattività, la data di inizio e l'eventuale termine,
  • la tipologia dell'attività di distribuzione esercitata - se assicurativa o riassicurativa-, 
  • cognome, nome e numero di iscrizione nelle sezioni A, B o F dei responsabili dell'attività di distribuzione e per le società della sezione B cognome, nome e numero iscrizione della medesima sezione o del rappresentante legale, amministratori delegati o direttori generali.
  • per le società di intermediazione iscritte nella sezione E: cognome, nome o ragione sociale e numero di iscrizione dell'Intermediario iscritto nella sezione A, B D o F che si avvale della loro attività,
  • cognome, nome e numero di iscrizione nella sezione E del responsabile dell'attività di distribuzione e degli addetti all'attività di distribuzione.
    (fonte: intermediariassicurativi.it

Visto? La ricerca sul RUI è facile e veloce! In un batter d'occhio potrai quindi ottenere tutte le informazioni di cui necessiti per comparare o verificare la validità degli intermediari assicurativi in Italia.

Ti ricordiamo anche che non è consentita la contemporanea iscrizione dello stesso intermediario in più sezioni del Registro Unico - RUI.

Come cancellarsi dal RUI se necessario

La cancellazione dal RUI è possibile e puo’ avvenire con due modalità specifiche: la richiesta di cancellazione puo’ arrivare direttamente dall’intermediario stesso oppure dopo una richiesta dell’IVASS a seguito di processi di cancellazione di massa.

La modalità di cancellazione può variare a seconda della categoria di appartenenza dell’intermediario, di seguito proveremo a riassumere le motivazioni più frequenti per le quali un intermediario sarà quindi cancellato dal registro. 

Per gli intermediari appartenenti al registro A e B del RUI, l’IVASS puo’ richiedere la cancellazione a seguito dell'emanazione di un provvedimento sanzionatorio, di mancanza di esercizio di attività ingiustificata, di perdita di efficacia delle garanzie assicurative, mancato versamento dei contributi o in caso di perdita dei requisiti precedentemente citati - di onorabilità, godere dei diritti civili, esercizio di attività negli enti pubblici - .

Il singolo intermediario invece puo’ richiedere la cancellazione seguendo la procedura seguente: “ secondo l’articolo 30 del Regolamento IVASS 40/2018, la cancellazione dal RUI può avvenire tramite invio del modello elettronico PDF, scaricato, compilato offline e firmato digitalmente e inviato via PEC all’indirizzo istanze.rui@pec.ivass.it;
Ogni invio può contenere una sola richiesta all’IVASS.
” (fonte: www.fiass.it

La stessa modalità di cancellazione dal registro è valida per gli intermediari iscritti alla sezione F sia per quanto riguarda la cancellazione richiesta dall’IVASS che per quella decisa in autonomia dall’ente. 

Per gli intermediari iscritti alle sezioni C ed E del RUI invece la cancellazione puo’ avvenire tramite richiesta dell’intermediario principale. L’IVASS puo’ richiedere la cancellazione a seguito dell'emanazione di un provvedimento sanzionatorio, di una rinuncia all’iscrizione dell’ente, di mancanza di esercizio di attività ingiustificata, di perdita di efficacia delle garanzie assicurative, mancato versamento dei contributi o in caso di perdita dei requisiti (di onorabilità, godere dei diritti civili, esercizio di attività negli enti pubblici).

Se l’intermediario decidesse autonomamente di cancellare la sua iscrizione invece:

la comunicazione deve essere inviata all’IVASS, entro 30 giorni lavorativi dalla data di interruzione, mediante il modello elettronico PDF, compilato offline, firmato digitalmente e inviato come PEC all’indirizzo istanze.rui@pec.ivass.it. Nella comunicazione, è necessario inserire il tracciato record ma in mancanza di tale documento, gli Intermediari Principali devono allegare la dichiarazione di interruzione del rapporto di collaborazione.

Fonte: www.fiass.it

Settore assicurativo, digitalizzazione e firma elettronica

Nel 2021, Yousign è ufficialmente entrata a far parte dell’Italian Insurtech Association, un’associazione che rappresenta a pieno il panorama InsurTech Italiano e che ha lo scopo di favorire la digitalizzazione aziendale e accelerare lo sviluppo e la crescita dell’ecosistema assicurativo in Italia.

L’ Italian Insurtech Association promuove l’innovazione assicurativa tramite vari canali come, ad esempio, la formazione tecnica, la condivisione di best practices tra gli assicuratori e le agenzie assicurative e il confronto con le istituzioni regolamentatrici in ambito internazionale e nazionale.

Grazie alla collaborazione con Yousign e la sua firma elettronica, la gestione contrattuale delle assicurazioni è diventata molto più semplice. Yousign ha infatti aiutato più di 300 aziende italiane ad agevolare la loro gestione documentale e ad integrare al meglio la digitalizzazione processuale.

Grazie alla versatilità della sua webapp e un adattamento ad hoc alle richieste delle normative italiana, Yousign propone sempre ai suoi clienti sia una firma elettronica con autenticazione avanzata OTP SMS - inclusa gratuitamente in tutti i nostri abbonamenti -  sia una FEA con verifica del documento di identità di un firmatario (ideale nei processi di vendita a distanza). 

La firma elettronica Yousign è sicura perchè la nostra soluzione è certificata eIDAS e conforme al GDPR, veloce, flessibile e ti permette di seguire la firma di documenti in tempo reale!

---

Questo documento è fornito esclusivamente a scopo informativo. Non ne garantiamo la completezza, né che sia aggiornato rispetto alle normative vigenti. Questo documento non è fornito in sostituzione di una consulenza legale.

Cosa aspetti? Contatta i nostri esperti e registrati ora alla nostra prova gratuita di 14 giorni 😉

Prova gratis Yousign Prova gratis Yousign