Tendenze

Come gestire lo stress al lavoro

Patricia Boateng

Patricia Boateng

Content manager Italy

Illustration: Léa Coiffey

Lo stress da lavoro è una condizione sempre più diffusa tra lavoratori di un qualsiasi luogo di lavoro. Questo è dovuto alle richieste di produttività e rapidità sempre più crescenti e a carichi di lavoro difficili da gestire, che non permettono di affrontare la giornata lavorativa in modo sereno ed efficiente. Ti riconosci in questa descrizione? In questo articolo ti diamo alcuni consigli per combattere lo stress. Continua a leggere! 

Sommario

  • Che cos’è lo Stress lavoro correlato?
  • Possibili cause
  • Normativa sullo stress lavoro correlato
  • Quattro consigli per aiutarti 

Che cos’è lo Stress lavoro correlato?

Esistono diversi tipi di stress, ma quello causato dal lavoro ha un nome specifico, ovvero Stress Lavoro Correlato (Slc). Nel 2004 è stato definito dall’Accordo Europeo come:

“una condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o alle aspettative riposte in loro". 

Se ne sentono infatti i sintomi quando le richieste e la pressione diventano eccessive da sostenere, e si ha la sensazione di non riuscire a portare a termine i compiti assegnati. 

Lo stress non è una malattia, ma non per questo è da sottovalutare. Può difatti causare gravi problemi di carattere mentale e fisico se non si fa nulla per curarlo. Vi è per esempio il rischio di contrarre malattie cardiovascolari. Noi a Yousign ci teniamo particolarmente al benessere dei dipendenti, per questo vogliamo suggerirti alcune pratiche da adottare per prevenire questo problema.

Possibili cause

E’ evidente che la combinazione tra fattori organizzativi, come un eccessivo carico di lavoro, e fattori personali, ovvero l’incapacità di gestire tale carico, sia alla base dello Stress lavoro correlato. 

Secondo la Commissione Europea (1999), i fattori più comuni che possono causare stress lavorativo sono:

  • Tempo insufficiente per portare a termine il lavoro in maniera soddisfacente sia per gli altri sia per se stessi
  • Quantità di lavoro da eseguire eccessiva oppure insufficiente
  • Mancanza di una chiara descrizione del lavoro da svolgere o di una linea gerarchica
  • Ricompensa insufficiente, non proporzionale alla prestazione
  • Impossibilità di esprimere lamentele
  • Responsabilità gravose non accompagnate da autorità o da potere decisionale adeguati
  • Mancanza di collaborazione e sostegno da parte dei superiori, colleghi o subordinati
  • Impossibilità di esprimere effettivamente talenti o capacità personali
  • Precarietà del posto di lavoro, incertezza della posizione occupata
  • Condizioni di lavoro spiacevoli o lavoro pericoloso
  • Possibilità che un piccolo errore o disattenzione possano avere conseguenze gravi

Normativa sullo stress lavoro correlato

Lo stress non è una condizione a cui deve fare attenzione unicamente il lavoratore. Cio’ deve infatti interessare anche il datore di lavoro che ha l’obbligo di accertarsi regolarmente dello stato mentale dei propri dipendenti. 

Tale obbligo è stato stabilito in Italia dal d.lgs. 81/2008, il quale impone al datore di lavoro di valutare e gestire il rischio di stress lavoro correlato come qualsiasi altro rischio per la salute. Successivamente, nel 2010, la Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro, ha redatto le indicazioni per la valutazione del rischio Slc. Seguire la metodologia indicata “rappresenta il livello minimo di attuazione di tale obbligo.”

Tale valutazione va ripetuta ogni tre anni, sempre che non emergano problemi che richiedano provvedimenti immediati. 

In caso il datore di lavoro si sottragga a tale obbligo, puo’ andare incontro a sanzioni molto dure:

  • Omissione della valutazione dello stress lavoro correlato: arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500€ a 6.400€
  • Incompleta redazione del DVR (Documento di Valutazione dei Rischi): ammenda da 2.000€ a 4.000€

Quattro consigli per aiutarti

Come spiegato nel paragrafo precedente, la tua salute dovrebbe interessare il tuo datore di lavoro il quale dovrebbe condurre regolarmente delle valutazioni. Ad ogni modo, ci sono alcuni accorgimenti che puoi prendere tu stesso per prevenire o ridurre i livelli di stress lavorativo. Eccone alcuni:

  1. Non lasciare che il tuo lavoro diventi un’ossessione al punto tale da provocarti ansia e preoccupazione. Dandogli troppa importanza, in caso di insuccesso ti esporresti a pesanti rischi psicoemotivi. Allo stesso modo, non rendere l’impegno e la precisione un’ossessione. Da il meglio di te con la consapevolezza che sbagliare è del tutto normale. 

  2. Se devi affrontare un elevato carico di lavoro in poco tempo, è consigliato prendere periodicamente delle brevi pause. Rilassare la mente anche solo per 5 minuti facendo una passeggiata o prendendo un caffè, ti renderà non solo più rilassato ma anche più efficiente. Al contrario, cercare di portare a termine una grande mole di lavoro in una volta sola, contribuirà a far aumentare lo stress. 

  3. Non portare i problemi lavorativi a casa. Il tempo speso a casa serve per staccare dal lavoro, riposare, rilassarsi completamente e recuperare le energie. Sarebbe quindi bene evitare di trascorrere la sera parlando o lamentandoti dei problemi che hai al lavoro. Oltre a facilitare notti agitate, non ti aiuterà a risolvere i problemi in questione. Al contrario, quando sei al lavoro condividi le tue preoccupazioni con un collega con cui sei in confidenza. Potreste trovare delle soluzioni insieme.

  4. Se noti che stress e ansia diventano ingestibili e influiscono negativamente sulla qualità della tua vita, parlane con il tuo medico per mettere in pratica un trattamento efficace. Se necessario, prenditi una pausa dal lavoro o considera di fare un viaggio. Ricorda che la tua salute è più importante di un qualsiasi posto di lavoro.




    Ora sai tutto sullo Stress lavoro correlato. Speriamo che questo articolo ti sia stato utile e che ti aiuti a combattere lo stress! 

Inizia ora il tuo periodo di prova gratuita di 14 giorni senza impegno!